mercoledì 4 gennaio 2012

Biscotti pan di zenzero

Biscotti pan di zenzero
Se dovessi associare un profumo al Natale sceglierei proprio il profumo del pan di zenzero: caldo, aromatico, speziato, intenso. Ha invaso tutta la casa mentre cucinavo i biscotti e l’ha piacevolmente occupata per tutto il giorno.
Sono biscotti perfetti da regalare perché restano a lungo croccanti e non perdono la loro fragranza se ben conservati chiusi in scatole di latta o in sacchetti di plastica. Un’idea carina è anche quella di appenderli all’albero di natale: basterà fare un buchino alle forme dei biscotti prima di infornarli e renderanno speciale e profumatissimo il vostro albero di natale.
Una piccola premessa sulla ricetta: la melassa, volendo, può essere sostituita con il miele, ma io consiglio caldamente di usare proprio la melassa perché ha un aroma unico che arricchisce il sapore del pan di zenzero, privare questi biscotti della melassa vorrebbe dire anche privarli del loro inconfondibile sapore. Anch’io pensavo fosse difficile da trovare, invece può essere tranquillamente acquistata in una qualsiasi erboristeria.
Un consiglio: prepara l’impasto la sera prima e lascialo riposare in frigorifero tutta la notte, così avrà la consistenza perfetta per stenderlo e cuocerlo. L’impasto può anche riposare di meno, ma non meno di due ore, comunque. L’importante è che sia bello sodo e freddo.
Come faccio spesso per dolci di origine americana, anche questa volta ho consultato la ricetta di www.joyofbaking.com.
Lista della spesa:
  • 390 gr farina 00
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 3/4 di cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1/4 di cucchiaino di noce moscata grattugiata
  • La sola capocchia di 1 chiodo di garofano, che va schiacciata fino a polverizzarla
  • 110 gr burro a temperatura ambiente
  • 100 gr zucchero
  • 1 uovo grande
  • 160 ml melassa
Lascia il burro a temperatura ambiente almeno per un’ora in modo da ammorbidirlo.
Setaccia insieme in una ciotola la farina, il sale, il bicarbonato e le spezie. Sbatti il burro morbido insieme allo zucchero con la foglia nella planetaria o con una frusta elettrica, fino ad ottenere un composto soffice.  Aggiungi l’uovo e la melassa e impasta ancora fino a quando non sia tutto amalgamato molto bene. Aggiungi la farina poco alla volta e fai incorporare.
A questo punto l’impasto ti sembrerà molto molle e penserai che sia necessario aggiungere altra farina: non è così, è giusto che sia molto morbido, ha solo bisogno di un bel riposo prolungato in frigorifero.
Dividi il composto in due parti (sarà più comodo da stendere), forma due palle, schiacciale a focaccina e avvolgile nella pellicola. Riponile in frigorifero per il riposo fino a quando non saranno diventate molto sode (meglio tutta la notte).
Ricopri due teglie con la carta da forno (io consiglio di usare la carta da forno e non il burro perché con il burro rischiano di bruciare troppo in fretta sul fondo, e poi sempre meglio usare grassi in meno, no?).
Infarina leggermente il piano di lavoro e il mattarello e inizia a stendere uno dei due dischi di pan di zenzero lasciando l’altro ancora in frigorifero, fino al momento di utilizzarlo.
La pasta deve essere spessa circa mezzo centimetro o poco più. Ora forma i biscotti tagliandoli con uno stampino e disponili sulla teglia, leggermente distanziati tra loro.
Accendi il forno a 180° e mentre aspetti che si riscaldi metti i biscotti già formati in frigorifero, così si rassodano per bene prima di entrare in forno. Quando arriva a temperatura infornali nel ripiano centrale e lasciali cuocere dagli 8 ai 12 minuti, il tempo di cottura dipende dalla misura dei biscotti e dal tuo forno: i miei erano rotondi dal diametro di circa 5 cm e 8 minuti di cottura era il tempo perfetto. Ho provato a lasciarli un minuto in più ed erano già troppo bruciati. Appena iniziano a colorire sono pronti, al tatto sono ancora morbidi ma dopo qualche minuto fuori dal forno diventano subito duri e croccanti.
Lascia riposare i biscotti fuori dal forno sulla teglia per qualche minuto (o rischi di romperli) e poi trasferiscili su una gratella a raffreddare completamente.
Man mano che sforni una teglia inforna l’altra che hai lasciato in frigorifero fino all’ultimo. Gli scarti di impasto possono essere rimpastati facilmente e stesi nuovamente. L’importante è lasciare riposare i biscotti in frigorifero prima di infornarli, soprattutto quando si tratta di pan di zenzero rimpastato perché questa operazione potrebbe averlo scaldato ulteriormente.

1 commenti:

  1. buoni buoni, questa ricetta è nuova per me, però il pandizenzero a Natale mica può mancare!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...